Spreko

immagine-intestazione

“Scusa sì so’ nato pazzo”
Teatro comunale di Fiuggi, venerdì 27 maggio ore 21.30

Prenota il tuo posto su eventbrite.it

Scritto da Antonio Turco, Sandra Vitolo e Patrizia Spagnoli con la regia di Antonio Turco. Compagnia Stabile Assai della Casa di Reclusione di Roma-Rebibbia
La follia in carcere è il tema centrale di questa opera imperniata su 8 scene, intervallate da brani di blues tradizionale, che raccontano come la condizione detentiva possa peggiorare la situazione dei detenuti e, in alcuni casi, produrre il passaggio dalla depressione alla dimensione psicopatologica.
Ispirato ad alcuni scritti di Edward Bunker, di Jean Genet e di James Ellroy, lo spettacolo è sostenuto dalla classica scrittura drammaturgica della Compagnia in cui assume veste primaria non la capacità attoriale degli interpreti, ma il loro precedente vissuto che incide sulla assunzione psicologica dei personaggi.
La malattia mentale, il delirio, ma anche la solidarietà degli altri definiscono il contenuto della rappresentazione teatrale, in cui vengono proiettati anche soggettivi racconti dei detenuti/attori.
Lucio Turco batteria, Barbara Santoni voce, Roberto Turco basso, Paolo Petrilli fisarmonica sono i musicisti storici che accompagneranno gli attori Cosimo Rega e Giovanni Arcuri (vincitori dell’orso d’oro a Berlino nel 2012), Mimmo Miceli, Paolo Mastrorosato, Angelo Calabria, Rocco Duca(unico agente di polizia penitenziaria a recitare con i detenuti), Max Taddeini e Massimo Tata.

 

Element

Become a Member


Continue